L’uccellino Flip

Il “racconta quadro” di Laura diventa una storia con qualche dettaglio in più…

Una bella mattina di sole l’uccellino Flip si svegliò presto sul suo nido e come ogni giorno si stiracchiò godendosi la bella vista dall’alto del suo ramo. Ci aveva messo tanto a costruire il suo nido su quel ramo in alto ma da li si vedeva tutto il bosco, i prati, le montagne e persino gli alberi più alti.


Dopo poco si accorse di qualcosa di diverso dal solito, si guardò intorno e vide un fiore di girasole tutto abbronzato che si godeva i primi raggi di sole.

“E tu cosa ci fai qui sopra?” chiese Flip sorpreso.

“Ciao, mi chiamo Sunny. Il tuo ramo è troppo bello, c’è una vista stupenda e rimane tanto tempo al sole. Ci ho messo un pò ad arrampicarmi fin qui ma se non è un problema vorrei poter restare con te”.

In effetti Flip notò che il girasole aveva un lunghissimo gambo che si era attorcigliato lungo i rami dell’albero fino ad arrivare al suo nido.

“Certo che puoi restare, almeno avrò qualcuno con cui chiacchierare un pò” disse Flip felice.

“Hei, ci sono anche io!” disse una vocina poco lontana. Flip si girò e vide che sul suo ramo era spuntato un piccolo quadrifoglio.

“E tu come hai fatto a spuntare così in alto?” chiese Flip sorpreso.

“Sai, io sono un quadrifoglio e i quadrifogli si sa portano fortuna. La mia fortuna è quella di essere stato trasportato dal vento fin qui e devo dire che la vista è veramente stupenda. Piacere di conoscerti io sono Fogliolino”.

“Piacere mio” disse Flip, “lui è Sunny”, disse poi indicando il girasole.

Quella mattina Flip chiacchierò allegramente di tante cose con i suoi nuovi amici e pensò che Fogliolino aveva veramente portato fortuna anche a lui.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: