Qualche riflessione sul nostro tour per le biblioteche di Milano

Un laboratorio è il frutto di un lavoro pensato e condiviso da tante persone.
Abbiamo intrapreso questo progetto con dedizione e passione, valutando le soluzioni più efficaci, sperimentando e definendo anche il minimo dettaglio, portando ciascuna la propria esperienza.
Le ore trascorse a radunare il materiale, preparare gli allestimenti, pensare alla divisione dei ruoli e poi naturalmente provare e riprovare le letture sono state istruttive, ma soprattutto divertenti e aggreganti. Perché ancora più importante è l’atmosfera che si crea in un team.
Quando ci si riunisce intorno ad un tavolo, con una cena arrangiata tra snack e stuzzichini, pennelli, tempere e libri non nascono solo affinità, ma anche racconti, idee e risate.
Abbiamo visto giorno dopo giorno il nostro progetto prender forma, e la voglia di condividerlo con i bambini era tanta.
La scelta delle letture è stata sapientemente pensata ed affiancata ad un’attività pratica di manipolazione e creazione con materiali specifici quali colla, zucchero, tempere, supporti di compensato, tavolo luminoso, materiali naturali, balsamo, bicarbonato e naturalmente le magiche fantasacche.
Cariche di storie da raccontare siamo partite alla volta delle biblioteche milanesi.
Ci siamo immerse in una realtà tutta nuova per noi, e per questo ancora più entusiasmante e stimolante.
Nei mesi di dicembre e gennaio abbiamo trasportato i piccoli utenti in un viaggio coinvolgente fatto di paesaggi invernali, dove anche i libri, coperti da una spessa coltre di neve, hanno perduto le parole, diventando muti.
Racconti di Natale narrati accanto al fuoco e drammatizzati con passione attraverso magiche fantasacche dalle quali venivano estratti a ritmo incalzante, topi, pentolini, gomitoli di lana, scarpe, mollette da bucato, shangai… tutte cose senza le quali il Natale non si potrebbe festeggiare naturalmente!!
…e poi narrazioni rappresentate, colori di zucchero e alberi di natale… ma soprattutto tanta tanta neve!!!
E’ stata un esperienza gratificante, i bambini hanno dimostrato interesse, entusiasmo e curiosità partecipando attivamente e dimostrando di sapersi ancora stupire e divertire con piccole semplici cose.

E tu? Sai ancora stupirti per le piccole semplici cose? Di solito sono quelle che contano di più anche se spesso siamo troppo occupati per accorgercene.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: