L’immaginazione e il coraggio nel mondo marino

DECIDERE DI TUFFARSI NON E’ FACILE COME SEMBRA

img_0636

Il bambino ha paura perché c’è uno squalo in piscina e perché sta cadendo un meteorite e ha colpito lo squalo e lo squalo è morto. Passa un drago che mangia l’anatra. Il bambino non ha il coraggio di entrare in acqua perché non sa cosa lo aspetta. Per tuffarsi non bisogna avere paura.

I BAGNANTI SI BUTTANO IN MASSA

img_0642

Il ragazzo mentre pensa se entrare in acqua si ferma indeciso e silenzioso sul bordo della piscina.
Arriva all’improvviso una folla di ragazzi chiassosi, rumorosi e ingombranti che si vuole tuffare. Il ragazzo è spaventato perché vede delle code di squali. I ragazzi anche se ci sono degli squali si buttano in acqua.

IL BAMBINO SI TUFFA

img_0637

Il bambino si fa coraggio e decide di tuffarsi nella piscina, sperando di non farsi male; c’è un meraviglioso trampolino a cui lui si affeziona molto.

L’INCONTRO

img_0643

I due  bambini si incontrano sott’acqua, si riconoscono e fanno amicizia. Sono uguali e coraggiosi!

L’ESPLORAZIONE NEL MONDO MARINO

img_0640

(Christian e Sabrina) I bambini stanno andando e nel fondale marino, nel quale si festeggia il Carnevale.  Ci sono molte cose fantasiose: il camion dei gelati con i piedi e noi giochiamo insieme ai pesciolini e alle altre cose. E ci divertiamo tanto. Questa è un’avventura!

LA LORO AMICA BALENA

img_0638(Arianna e Wally) I bambini vedono un Mobi Dick e lo accarezzano, giocano insieme agli altri animali e finiscono in una bolla gigante, perché Mobi Dick stava giocando con le bolle.
Quando la bolla scoppia, finiscono sulla sella di Mobi Dick e lo cavalcano per tutto il giorno, poi giocano a fare tuffi sulla coda del loro amico Mobi Dick e poi escono dall’acqua.

DOPO L’AVVENTURA FANTASTICA DOBBIAMO TORNARE IN SUPERFICIE

img_0645

Ora che siamo ritornati fuori dall’acqua ci sentiamo:  più sicuri,  soddisfatti, contenti  e  siamo  risaliti perché ci  annoiavamo.

BAGNATI E FELICI

img_0639

Dopo questa  avventura i due bambini si sentono elettrizzati. Questa avventura li ha fatti diventare amici.

Dopo che il bambino va via, la bambina guarda la piscina e si tuffa in acqua per vivere un’altra avventura. La bambina rincontrerà il bambino e faranno altre avventure insieme e saremo tutti felici e contenti.

Dietro le quinte, i contenuti extra

Lo storyboard

img_0641

Un bambino cerca di tuffarsi ma non ha coraggio.
Arrivano i bagnanti non coraggiosi, con canoe e ciambelle gonfiabili.
Il bambino ha il coraggio e si tuffa.
Si incontrano per la prima volta.
Il mondo sottomarino è uno spettacolo!
Una balena gigante, che sorpresa!
L’avventura sott’acqua è finita.
E i due diventano amici.

La cronaca del laboratorio

Noi siamo la 4C della scuola Giuseppe Ungaretti di Albiate.
Oggi 3 ottobre alle ore 9 sono venuti  tre persone dell’Associazione “Librogiocando Officina Educativa”.

Emanuela si occupa delle storie e delle immagini, Alessandra e Luca si occupano della parte informatica, cioè della scrittura digitale.
Abbiamo fatto l’intervallo e adesso abbiamo ripreso il lavoro e dall’inizio ci stiamo divertendo tanto!
Matteo e io stiamo facendo la cronaca,Elisa si occupa della copertina e Davide dello storyboard e ci sembra molto concentrato.
E gli altri gruppi dicono che a loro piace questo lavoro e hanno detto che stanno procedendo bene.
Adesso si sente un po’ di baccano pero’  il lavoro  procede  molto bene.Adesso abbiamo abbassato un po’ il volume di voce.
E questo laboratorio  è molto  bello!!

 

Un commento su “L’immaginazione e il coraggio nel mondo marino

  1. Pingback: Racconto digitale e scrittura creativa: la Foresta Ombrosa ad Albiate | LibroGiocando Officina Educativa