Il pappagallo di Monsieur Hulot

Notte o giorno?

Mounsieur Hulot è in pigiama nella sua stanza, è notte e sta per andare a letto. La sua stanza è molto colorata e la cosa più carina che ha è la sua scimmia giocattolo che ogni mattina lo sveglia con i suoi piatti musicali. Gli piace molto leggere, infatti ha molto libri. È mattina e Mounsieur Hulot è pronto per fare colazione, vestirsi e prendere la sua bicicletta.

La passeggiata in bicicletta

Monsieur Hulot prende la bicicletta per andare in città. Come un funambolo del circo, pedala stando in equilibrio su un filo per stendere i panni e arriva al luna park. Lì trova un tiro al bersaglio, un carretto dei gelati e una giostra dei Cavallini dove, distrattamente entra con la bicicletta. In giro per la strada ci sono un po’ di persone che lo guardano incuriosite.

La giungla immaginaria

Il signor Hulot quando arriva al negozio vede un sacco di animali e si immagina di essere in una giungla dove vede una bellissima ragazza di nome Jane che sta nuotando nel fiume.
Appena la vede si innamora subito di lei però è così imbarazzato che non ha il coraggio di dirle nulla e fa finta di niente, poi dopo aver osservato tutto gli animali decide di comprare un pappagallo per avere più compagnia.

Il pappagallo acquistato e l’enigma della fontana

Il signor Hulot, sulla sua bicicletta volante, e il suo pappagallo vanno in una piazzetta dove incontrano un idraulico e un giardiniere. Dopo un po’, senza accorgersi, passa sopra al tubo del giardiniere e come per magia la fontana incomincia a spruzzare acqua e dal tubo non esce più niente.

La fuga del pappagallo e la torre Eiffel

Monsieur Hulot sta cercando di salvare il suo pappagallo che è scappato dalla gabbia che porta sul porta-pacchi della bicicletta. Il pappagallo vola e si posa sul tetto di una casa. Monsieur Hulot si mette in equilibrio sul tetto della casa, si appoggia alla torre Eiffel e riesce a prendere il suo pappagallo.

La dichiarazione d’amore

Monsieur Hulot confida al suo pappagallo di essere innamorato di Jane e gli chiede di riferirlo a lei. Il pappagallo vola sul davanzale e dichiara alla ragazza l’amore che Hulot prova per lei. Jane diventa rossa dalla vergogna e anche Hulot nascosto dietro l’albero. Jane accetta il suo amore.

Backstage

Ci presentiamo: siamo gli alunni della 4^A, della scuola S. Caterina da Siena.Oggi nella nostra classe sono venute delle persone del Librogiocando Officina Educativa che ci hanno presentato un libro: Monsieur Hulot; Questo è un libro con solo illustrazioni e molti dettagli nel disegno.
Abbiamo letto e commentato insieme ad Emanuela il libro.
Poi ci siamo divisi in gruppi e abbiamo disegnato e scritto le varie scene dividendoci i compiti. Quindi abbiamo usato tablet e computer per pubblicare la nostra storia sul sito dell’Officina Educativa. Per lavorare e organizzare le varie scene abbiamo utilizzato schemi e mappe mentali. Per pubblicare la nostra storia abbiamo utilizzato un e-mail.

Noi del backstage ci siamo occupati della copertina, dello storyboard e della cronaca di questa giornata.