Passeggiata col cane

Questa è la storia dei bambini della scuola dell’infanzia di Modugno (Bari) realizzata insieme alla loro insegnante Fiore Pasquina.

Stamattina Giorgino si è svegliato 

quando fuori il sole non si era alzato….

Era presto ancora …

ma di uscire con Max non vedeva  l’ora!

“Ciao nonna”-si affretta a salutare-

“Non facciamo colazione……dobbiamo andare!”

“Vengo con te , se non vai di fretta…..

o forse hai qualcuno che fuori ti aspetta?”

“Nonnina cara ,ti devi riguardare,

sarà meglio non uscire e a casa restare….

Io torno presto , te lo prometto :

è tanto tempo che una passeggiata aspetto!!!

Giorgino e Max, in un baleno,

arrivano alla stazione dove è in partenza un treno.

“ E’proprio quello delle vacanze….ma…che strano….

 nessuno mantiene le distanze….

E la mascherina? non la indossa alcun passeggero….

sembra di sognare ed invece è tutto vero!!!

Che bello Max : nessun biglietto da pagare….”

“basta la voglia di viaggiare!”

-dice il capostazione –

Il treno parte: è una gioia infinita….

“ Mi sembra una giostra questa lunga salita!……

guarda Max che strano paese si vede laggiù….

Mi piacerebbe abitarci, verresti anche tu?

Le case sugli alberi le ho viste in TV,

nei sogni o sui libri…..decidi ora o mai più.”

Max era felice di stare col suo padroncino…..

a scendere dal treno ,però, non ci pensava neanche un pochino.

Salutarono da lontano persone ed animali 

che stando insieme sembravano uguali.

Giunsero poi in un posto favoloso:

un immenso, soffice ,verde manto erboso.

Allora Max scese dal treno 

ed il suo Giorgino lo seguì sereno.

Per tutto il giorno rimasero a giocare 

e Max fra gli animali era libero di stare.

“ Finalmente qui non devo avere paura di niente

e gli animali sono liberi tra la gente.”

All’ ombra degli alberi dai frutti blu,

c’ era un paesino  che non hai mai visto tu:

le case son tanto piccoline….

 non sono certo ville con le piscine….

Ma non ce n’è bisogno….! :

stanno fuori a giocare 

e a tuffarsi nell’ erba come si fa nel mare!!.

Giorgino  si addormenta, sul far della sera,

stanco e felice come mai prima d’ ora…

Max lo accoglie sulla sua groppa

e corre al castello in tutta fretta…

vuol portare al sicuro il suo piccolo amico,

per questo ha scoperto un rifugio segreto.

Al suo risveglio lo accompagnerà

a casa della nonna che aspetta di già…..

“Che bello ritrovarti, cara nonnina,

ti racconteremo la nostra passeggiatina…

domani ti prometto di portarti con me:

in un posto dove si può stare sempre insieme a te.

Lo gnomo Galileo è il primo tra gli abitanti della Foresta Ombrosa e all'occorrenza ci aiuta a scrivere i Digi-Tales insieme ai bambini.